Come fare per ritrovare motivazione. 5 trucchi veloci e pratici

Come fare per ritrovare motivazione: Alcuni dati statistici, svolti da UnionCamere Veneto, dicono che la motivazione lavorativa in Triveneto, si sta abbassando gravemente.

Com fare per ritrovare motivazione

Come fare per ritrovare motivazione

Gli studiosi dicono che le motivazioni sono moltissime e difficilmente analizzabili. Ma la cosa che preoccupa di più è che, questa implosione di motivazione, incide sull’autostima e sulla produttività aziendale ingenerando meno profitti e anche meno benessere aziendale.

Quando ho letto questo studio, mi sono molto preoccupato, perché, svolgendo da anni anche l’attività di coach aziendale, riscontro dei dati simili a quelli che noto io, nelle aziende dove lavoro o nel personal coach che svolgo nel mio studio.

Però non sono un sociologo o un analista che m’interessa solamente dare alcuni dati, magari sollevando solo ulteriori frustrazioni, senza poi darne delle soluzioni.

Vorrei regalarti alcuni piccoli trucchi veloci che uso quando ho il morale a terra.

Le aziende sono fatte di persone e se la motivazione cala, cala la produttività e si innescano, circoli viziosi improduttivi e pericolosi per le persone stesse.

Alcuni sanno che mi diverto a guardare, il programma dello Chef  Canavacciuolo per notare, che soluzioni creative porta alle aziende che segue.

Se osserviamo bene, quasi sempre, le aziende che intercetta, sono aziende altamente conflittuali, sull’orlo del baratro, molto disorganizzate e con relazioni vicinissime alla patologia ( Altro che coaching )

Se ti interessa migliorare la tua azienda il tuo lavoro e aumentare la tua motivazione, secondo me,  può essere un buon programma Tv.

Ma eccoti alcuni potenti, ma efficaci suggerimenti che metto in pratica io.

Come fare per ritrovare motivazione: Inizia.

Come essere produttivo

Come essere produttivo

Ci sono dei giorni in cui non ne vuoi proprio sapere di uscire e andare a correre, o di fare i conti mensili, o qualsiasi cosa tu debba fare quel giorno per raggiungere il tuo obiettivo.

Bene, invece di pensare a quanto è dura, e a quanto tempo ci vorrà, ripeti a te stesso che devi solo iniziare. Per esempio, inizia a metterti le scarpe da corsa e chiudi la porta alle tue spalle.

Dopo di che, le cose andranno avanti da sole. È quando sei seduto sul divano, pensando all’allenamento e a quanto ti senti stanco, che sembra difficile.

Una volta che inizi, non è mai dura come ti sembrava. Questo è un consiglio che funziona sempre.

Come fare per ritrovare motivazione: Resta fedele ai tuoi impegni.

Se ti sei impegnato pubblicamente, tramite un forum, su un blog, via mail o di persona, resta fedele agli impegni presi con quel gruppo di persone. Impegnati a dare un feedback giornaliero, o qualcosa del genere, e sii costante! Questo impegno ti aiuterà a fare le cose per bene, perché non vuoi di certo riferire di aver fallito.

Prendi in considerazione anche misure drastiche per tenere fede ai tuoi impegni. Dai a qualcuno una somma di denaro, che ti restituirà ogni volta che vai in palestra o a ogni chilo perso, o a ogni chilometro corso. Potreste anche redigere un vero e proprio contratto!

Come fare per ritrovare motivazione: Pensa ai benefici.

Pensare a quanto sia difficile qualcosa è la difficoltà più grossa per molte persone. Svegliarsi presto è così difficile! Solo al pensiero ti senti stanco.

Invece di pensare a quanto sia difficile fare qualcosa, pensa a quello che ne ricaverai. Per esempio, invece di pensare a quanto sia dura svegliarsi presto al mattino, concentrati su come starai bene quando lo avrai fatto, e a quanto migliorerà la tua giornata. I benefici di qualcosa ti aiuteranno a trovare le energie.

Come fare per ritrovare motivazione: Stai con amici che condividono i tuoi obiettivi.

Restare motivati da soli è dura. Ma se trovi qualcuno con cui condividere un obiettivo (correre, mettersi a dieta, risparmiare ecc.) potreste lavorarci assieme.

Oppure lavora con il tuo compagno, fratello, o migliore amico per raggiungere qualsiasi obiettivo tu ti sia prefissato.

Non dovere avere gli stessi identici obiettivi – l’importante è sostenersi e incoraggiarsi a vicenda per avere successo. Altre opzioni sono dei gruppi locali (far parte di un gruppo di corsa, per esempio) o forum online dove puoi trovare persone con cui parlare dei tuoi obiettivi

Come fare per ritrovare motivazione: Basati sui tuoi successi.

I vantaggi dell'umorismoOgni piccolo passo verso l’obiettivo è un successo – celebra anche il fatto stesso di aver iniziato! E poi fallo per due giorni! Celebra ogni piccolo traguardo.

Prendi quella sensazione di successo e basati su quella, facendo un altro piccolo passo. Aggiungi 2-3 minuti al tuo allenamento quotidiano, per esempio.

A ogni passo (e ogni passo dovrebbe durare almeno una settimana) ti sentirai ancora più un successo. Fai passi piccoli, molto piccoli, e non fallirai. Dopo qualche mese, i tuoi passettini ti avranno fatto fare parecchia strada verso il traguardo e il successo.

Spero che questi potenti trucchi miei personali ti siano utili.

Aspetto come sempre un tuo commento qui sotto.

Coach in Veneto. Che cos’è il coaching e a cosa serve ?

Coach in veneto. Circa 16 anni fa guardando dei video su you tube, vidi un video di un coach americano. Guardai il video e mi piacque molto quello che diceva e come lo diceva.

coach in veneto

coach in veneto

Mi piaceva molto la chiarezza delle idee che trasmetteva e la semplicità con cui le esprimeva. Poi mi chiesi, ma in italia esistono questi personaggi?

Andai su google e trovai un corso di coaching umanistico a Roma con Luca Stanchieri, famoso psicologo e coach che ha condotto anche noti programmi tv ( Adolescenti: Istruzioni per l’uso ) e scritto moltissimi libri. Ecco il link

Ho iniziato la mia avventura da coach con lui.

Non potei terminare la scuola perchè,  ebbi dei problemi economici e non potei concludere il corso con lui.

Poi però, recuperai con Dialogika di Charlie Fantechi.

Poi negli ultimi anni mi son dedicato di più al giornalismo radio televisivo, mi son limitato nel personal coaching, ma ho svolto serate e tenuto gruppi aziendali.

Da alcuni mesi m’è ritornata la vocazione del personal coaching umanista e avendo ricevuto molte richieste, ho ripreso a seguire molte persone, con il mio metodo aha

Ma che cos’è il coaching umanistico?

Ti lascio anche il link al sito del Aicp ( Associazione professionisti coach )

Il Coaching è un servizio professionale esercitato in diversi ambiti organizzativi, sia in forma di attività libera professionale che interna alle organizzazioni.

Consiste in un metodo di sviluppo dei singoli, dei gruppi e delle organizzazioni, basato sul riconoscimento, la valorizzazione e l’allenamento delle potenzialità per il raggiungimento di obiettivi definiti dal cliente (coachee) e con l’eventuale committente.

coach in veneto

coach in veneto

Il processo di partenrship tra coach e coachee è basato su una relazione di reciproca fiducia; l’agire professionale del coach facilita il coachee a migliorare e valorizzare le sue competenze e potenziare le sue risorse.

Non è Psicoterapia.  La Psicoterapia è un sistema curativo delle sofferenze psichiche e/o di disagi esistenziali, basato sull’uso di mezzi psicologici e condotto secondo gli approcci su cui si fondano le diverse scuole abilitanti alla professione di psicoterapeuta. (fonte Treccani, riadattata)

Non è Counseling . Il Counseling professionale è un’attività il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo i suoi punti di forza e le sue capacità di autodeterminazione.

Il counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative  a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento. E’ un intervento che utilizza varie metodologie mutuate da diversi orientamenti teorici. Si rivolge al singolo, alle famiglie, a gruppi e istituzioni. Il counseling può essere erogato in vari ambiti, quali privato, sociale, scolastico, sanitario, aziendale.

Non è Consulenza. La Consulenza è la professione di un consulente, ovvero una persona che, avendo un’accertata qualifica in una materia, consiglia e assiste il proprio committente nello svolgimento di cure, atti, pratiche o progetti fornendo o implementando informazioni, pareri o soluzioni attraverso il proprio know how e le proprie capacità di problem solving.

Coach in Veneto: A chi è rivolto il Coaching?

Il cliente nel coaching è una persona o una organizzazione che vuole raggiungere un livello di performance maggiore, o aumentare le competenze o la soddisfazione nel proprio lavoro in tempi rapidi. per un progetto specifico o per preparare la gestione di altre persone.
A volte c’è mancanza di chiarezza delle scelte da fare oppure c’è bisogno di riequilibrare il tempo dedicato al lavoro rispetto alla vita privata o superare periodi di stress. In altri casi c’è un bisogno di gestire in modo più organizzato la propria attività o affrontare fasi di cambiamento o ancora migliorare le capacità di relazione e favorire l’auto efficacia.

Coach in veneto: Quando capisco se mi serve un coach?

Quando hai in mente un obiettivo ma per qualche motivo le tue risorse personali sono momentaneamente “non disponibili”. Chiediti se sei favorevole e flessibile ad attuare cambiamenti reali nel tuo lavoro o nella tua vita e sei disposto a confrontarti, ampliare le prospettive e dedicare del tempo per promuovere un auto sviluppo personale.

Coach in veneto: Che benefici ne ricavo?

La metodologia del coaching promuove l’auto sviluppo poiché permettere di mettere a fuoco con responsabilità e consapevolezza gli obiettivi da raggiunge e le scelte da effettuare seguendo una strategia e un piano di azione.

Coach in veneto: Come si svolge un percorso di coaching? Quanto dura?

Si comincia con un colloquio personale Gratuito per stabilire i risultati che si vogliono raggiungere e definire le finalità del rapporto e le priorità delle azioni dopo aver esaminato attentamente la realtà e le opzioni disponibili. Le sessioni possono avvenire in presenza oppure on line o con sistemi audiovisivi a distanza e la durata della sessione viene concordata in un minimo di un’ora e massimo due ore.

La durata della relazione di coaching varia a seconda delle esigenze della persona o dell’organizzazione a seconda del tipo di obiettivi che si vuole raggiungere, la frequenza delle sessioni e la disponibilità finanziaria disponibile.

Col coaching si lavora nel presente verso la meta desiderata. Il cliente sceglie l’argomento della conversazione (focus) e il coach lo ascolta ponendo osservazioni e domande efficaci che portano il cliente verso una maggiore pro attività.

Coach in veneto: Esiste un albo dei Coach?

No, la professione di Coaching non appartiene ad ordini e collegi. La Legge 4/2013 Regolamenta le attività Professionali non Ordinistiche al fine di rendere il consumatore più informato.

Ciao da Gio

ASPETTO UN TUO COMMENTO

Crescita personale: Come trasformare la nostra vita velocemente e in modo divertente

 

Crescita personale: Circa 12 anni fa mi trovai nei guai a casa di una relazione a me cara, che stava andando molto male e non capivo perché. Anche nel lavoro stavo subendo questo momento nero.

Come comunicare in modo efficace

Come comunicare in modo efficace

Preso dal momento negativo che stavo passando, mi son recato in una libreria di Padova ed ho acquistato questo libro: Come trattare gli altri e farseli amici. Il titolo sembra un po’ fuorviante.

Infatti sembra quasi un trattato di come fare per circuire le persone per vendergli qualcosa. Onestamente prima di leggerlo pensavo che fosse tutta roba da fuori di cabina o da Guru di serie B.

Ma Prima di prenderlo ho guardato gli argomenti e l’indice, ed invece ho scoperto che in realtà era ed èun trattato di umanità e saggezza.

Ecco il link al testo. Come trattare gli altri e farseli amici.

Da li è iniziata la mia passione e poi lavoro per la crescita personale. Ho iniziato a leggere tutti i libri che c’erano sul mercato e a fare molti corsi per migliorare me stesso. Alcuni molto validi altri meno.

Poi, Nel 2009, mi son deciso di professionalizzarmi, con l’intento di aiutare gli altri, non solo nella teoria ma anche nella pratica.

Mi son iscritto alla scuola di Charlie Fantechi e son diventato master Trainer con Dialogika.

Da li ho sempre coltivato ogni giorno la mia crescita personale e vedo ottimi risultati nel mio lavoro e nelle mie relazioni. Ma negli anni ho notato una cosa.

Molti corsi han fatto solo confusione nella testa delle persone su che cosa sia veramente la crescita personale. Molti miei clienti mi riportano esperienze e corsi che non centrano nulla con la crescita personale.

Molti altri la confondono con la crescita spirituale. Altri pensano che sia solo fuffa. Credo che la responsabilità di questo, sia anche di noi operatori.

Comunque son convinto che se un coach è valido, il suo lavoro cresce sempre di più.

Se invece non è valido dopo poco tempo chiude l’attività. Pensa che nella mia scuola siamo partiti in 40 e son l’unico che porta avanti dignitosamente questa bella professione, anche accompagnate da altre attività.

Comunque oggi ti vorrei dare alcune dritte per scoprire veramente che cos’è la crescita personale.

La crescita personale è un percorso di sviluppo e maturazione che nel corso della propria vita ogni individuo
cerca di affrontare nel migliore dei modi.

Un percorso che potrebbe sembrare semplice e che per molti risulta spontaneo, naturale, ma che in realtà nasconde delle difficoltà e problematiche, che solo i più forti e determinati riescono a superare, raggiungendo la vera crescita personale.

Pensieri negativi, paure e inutili limitazioni che quotidianamente, consciamente o meno, ci poniamo, evitando così la piena realizzazione dei nostri obiettivi

Ecco una selezione dei più famosi libri sulla crescita personale.  Ecco il link

La crescita personale di un individuo passa dalla sua costanza e dal suo impegno costante.

Se non vengono potenziate e valorizzate le proprie risorse, sarà impossibile realizzare tutti i nostri sogni, obiettivi di ogni genere, sia nel campo professionale che nel più completo e importante campo personale.

Il nostro percorso di crescita personale può essere validamente supportato anche dall’intervento di coach professionista, in grado di fornirci la giusta direzione e gli strumenti per poterla perseguire nel migliore dei modi.

La crescita personale si nutre di 4 fasi fondamentali.

Prima fase

Nella prima parte del nostro cammino l’obiettivo sarà quello di focalizzare i nostri principali desideri da realizzare.

Un nuovo lavoro, una casa al mare oppure conoscere nuova gente, in grado di capirci ed amarci per quello che veramente siamo.
Non importa se siano piccoli o grandi obiettivi, l’importante è essere ambiziosi, senza aver alcun timore.

Seconda fase

Dopo aver focalizzato la nostra futura meta, occorre prendere a raccolta tutte le nostre forze, le nostre energie, fare un appello e chiamarle tutte, senza nessuna limitazione.

La nostra crescita personale ha bisogno tutta l’energia possibile.
Noi abbiamo grandi risorse interiori.

Anche se forse risulta in penombra e non siamo in grado di accorgercene, noi valiamo davvero tanto!

Terza fase

La crescita personale passa infine dall’attuazione e dalla piena fiducia nei nostri progetti.

Non basta muoversi nella direzione di agire al raggiungimento di essi, occorre crederci fermamente, fino in fondo.

Sei demotivato/a e giù di morale ?

"GRATIS" 4 Video. Scopri come ritrovare motivazione, in soli 2 minuti al giorno e divertendoti.

2341 Iscritti

Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca Subscribe.

Hidden Content

Credere così intensamente come se il nostro obiettivo si fosse già realizzato.

Continuare con profonda determinazione, solo in questo modo la nostra crescita personale potrà migliorare e svilupparsi ulteriormente.

Il segreto di riuscire nella vita sta proprio in questo, avere piena fiducia in se stessi e nei propri obiettivi, essere consapevoli che questi si realizzeranno.

Quarta fase

Passare il prima possibile all’azione. Sembra una sciocchezza, ma in questi anni ho visto un sacco di brave persone, che hanno aspettato troppo e si sono perse un sacco di treni importanti. In questo caso più che si aspetta e più ci si arena al ribasso

Un caro saluto da Gio e ASPETTO UN TUO COMMENTO

 

Come raggiungere un obiettivo in 3 secondi e divertendoti

 

Come raggiungere un obiettivo in 3 secondi. Oggi vorrei raccontarti una storia personale. Il primo corso di tecniche vocali che ho svolto con Ciro Imparato, mi sentii chiedere questa cosa:”Qual è il tuo obbiettivo?”

Giuro, guardai Ciro con occhio stupito, perché non ero per nulla abituato a stabilire degli obiettivi. Sulla voce poi che cosa c’entrava.

Invece scrissi nel mio quaderno lavorare in tv. Credimi non sapevo neppure da che porta entrare in tv. E nel giro di pochissimo tempo, sono diventato uno dei numeri uno in triveneto.

Vivevo molto alla giornata probabilmente perché le mie attività andavano bene.

Poi ho avuto un periodo molto difficile della mia vita e mi sono avvicinato molto alla crescita personale pratica, avevo bisogno di risultati. Mi avvicinai al mondo della comicità e notai che anche li mi chiedevano qual è il tuo obiettivo.

Da quale giorno non ho più smesso di propormi degli obiettivi e noto che scrivendo in modo specifico quello che desidero, mi è più semplice raggiungere i mie obiettivi.

Non nascondo che le difficoltà non mancano, che ad essere onesto, riguardano i tempi decisionali di molte delle strutture che contatto per il lavoro che sto portando avanti con riciclia, ma mi aiuta molto scrivere i miei obiettivi in modo pratico e preciso. ( Come raggiungere un obiettivo )

Ciascuno di noi ha dei sogni piccoli o grandi. Riuscire a farli avverare ci da grande gioia e successo interiore. Oppure anche solo lottare per essi a me da grande gioia.

Il motivo per cui le persone che seguono degli obiettivi personali siano più felici è perché, a mio avviso l’uomo ha grande bisogno di superarsi e trascendere. Muoverci verso i nostri obiettivi ci rende delle persone migliori.

Ci rende allegri e felici anche se incontriamo degli intoppi o anche delle persone che cercano di dissuaderci. Ma alla fine se gli obiettivi sono chiari vedrai che riuscirai nel tuo intento.

Ecco un modo che trovo utile per me, per ottenere quello che porto nel cuore.

1 Decidi che cosa vuoi.

Il primo passo che puoi fare e che utilizzo sempre è decidere in modo chiaro e preciso ciò che vuoi. Sembra cosi scontato, ma se chiedi in giro alle persone che vuoi bene, se hanno le idee chiare ti accorgerai che cadono dalle nuvole e magari quei pochi che ti rispondono sono poco precisi.

Comunque il primo passo che m’ha aiutato è stato proprio decidere la strada che volevo seguire.

Alle volte mi stupisco perché per andare in gita, decidiamo anche i calzini che volgiamo portare via. Mentre per quanto riguarda la nostra vita, alle volte siamo dei perfetti indecisi, con la paura di perdere delle occasioni.

Poi non parliamo delle volte che perdiamo tempo e risorse a stare li a lamentarci che le cose non vanno. E’ come dire, mi lamento che non vado mai in ferie, ma neppure le metto mai in calendario. ( come raggiungere un obiettivo )

Se per esempio sogni di diventare più felice o ricco o di migliorare le tue prestazioni sportive o anche solo che i tuoi figli crescano bene, vedo molto utile essere decisi e mettere per scritto i tuoi obiettivi.

Ho mille esempi della mia vita personale. Un sacco di volte sto li a lementarmi, perché le cose non vanno e mi accorgo che perdo solo tempo.

Ho imparato ad agire un passo alla volta e onestamente sono anche fiero di averne fatti molti di passi in questi anni.

2 Stabilisci le tue condizioni

Come raggiungere un obiettivo

Come raggiungere un obiettivo

Un volta stabilito il senso generale di cosa desideri, dobbiamo concentrarci sulla definizione precisa degli obiettivi.

Infatti la nostra mente funziona meglio a piccoli passi.

Faccio un esempio, se pensi di diventare il migliore del tuo settore la tua mente rifiuta di brutto una sensazione cosi forte. Mentre se pensi di diventare il più bel negozio della tua cittadina allora è più semplice.  Lo stesso metodo deve essere applicato anche per sogni come imparare l’inglese oppure fare più sport o dimagrire qualche chiletto.

Anzi mi sono accorto negli anni che se mi alleno sui piccoli passi da fare tutti i giorni mi è più semplice. Ricordo anni fa quando volevo diventare un famoso comico e rimanevo sempre a confrontarmi per ore con i grandi del mondo della comicità senza fare nessun corso.

Poi ho iniziato a fare qualche corso per divertirmi e mi sono accorto che di passi in questi anni ne ho fatti.

3 Determina la fattibilità

Dopo aver fatto per bene i primi due passi, datermina se sono fattibili perché la frustrazione è sempre dietro all’angolo. Alle volte mettere i piedi per terra è spiacevole, ma ci evita di rimanere nel mondo dei sogni e ritrovarci a perdere tempo. ( come raggiungere un obiettivo )

Se il desiderio è troppo oltre i tuoi limiti è meglio modificarlo.

Ti faccio un esempio personale. Come ti dicevo, alle volte sognavo di diventare meglio di Crozza.

Però Crozza, ha iniziato a fare il comico professionista da quando aveva 17 anni, io mi son ritrovato ad avere questa passione a 46 anni, ma con una attività professionale sulle spalle.

Quindi, ho abbassato le mie pretese personali e mi son detto, ok vorrei arrivare a fare un piccolo spettacolo teatrale comico. E ci sto riuscendo.

4 Metti le idee per scritto

Non so perché funziona meglio, ma quando scrivo i miei obiettivi scopro che dopo un po’ di mesi si realizzano. Scriverli mi costringe ad essere più specifico.

Prima scrivo a ruota libera e poi vado nello specifico, togliendo gli obiettivi troppo lontani dalla realtà.

Ma come fare per tirare fuori i migliori obiettivi da te ? Con questo metodo che utilizzo.

  • Quale vorresti che fosse il tuo futuro ideale?
  • Quali sono le qualità che ammiri negli altri?
  • I temi che vorresti imparare
  • Le abitudini che vorresti migliorare.

Lo so sembra noiso mettersi a scrivere, ma non serve un papiro bastano poche righe.

Vedrai che la fatica che fai oggi nel metterti li a scrivere ti darà grandi frutti domani. ( come raggiungere un obiettivo )

5 Sii specifico

Sei demotivato/a e giù di morale ?

"GRATIS" 4 Video. Scopri come ritrovare motivazione, in soli 2 minuti al giorno e divertendoti.

2341 Iscritti

Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca Subscribe.

Hidden Content

Una volta deciso l’obiettivo e raccolto il pensiero è giunto il momento di entrare nello specifico.

Usiamo gli appunti e le definizioni sviluppati nelle sezioni precedenti. Un obiettivo vago è meglio renderlo pratico. Vorrei suonare meglio la chitarra è troppo vago.

Vorrei suonare due accordi in più al giorno, è più specifico.

Meglio muoverci, oltre gli obiettivi generici e renderli più alla portata della nostra vita e mente.

Ho visto molte persone cedere alle prime difficoltà perché si ponevano degli obiettivo troppo alti e complicati.

A tal proposito è meglio riprendere in mano il famoso foglio di carta citato in precedenza e scrivere gli obiettivi nel modo più dettagliato possibile.

6 Come raggiungere un obiettivo: Usa il metodo S.m.a.r.t.

E’ metodo pratico a mio avviso molto interessante e potente. Lo uso spesso e mi aiuta molto. E’ sintetico e semplice da applicare. Lo puoi realizzare in pochissimo tempo.

Eccolo

Specifico: Quando scrivo obiettivo cerco di essere il più preciso possibile. Per esempio: Voglio imparare l’inglese in 30 giorni. Oppure voglio dimagrire 7 kg in 30 giorni.

Misurabile: Dopo averlo scritto e dopo che è passato un po’ di tempo riprendo in mano gli obiettivi che ho scritto e controllo se ci sono arrivato. Dopo circa 30 giorni.

Attuabile: Appena ho scritto gli obiettivi vedo se sono attuabili cioè se nel pratico possono essere messi in pratica.

Realistico: E qui uno dei grandi errori un po’ di tutti. Alle volte sognamo troppo in grande. Io sono uno dei primi che l’ha fatto.

Invece sulla base della mia esperienza è meglio andarci con i piedi di piombo. Partire con obiettivi molto alla portata e raggiungibili e poi se si vede che funziona, avanti tutta. ( come raggiungere un obiettivo )

Definito nel tempo: Da quando ho definito il tempo per scritto nel raggiungimento dei miei obiettivi i risultati sono arrivati alla velocità della luce.

Prova e vedrai cosa succede.

7 Ecologico

Per ecologico intendo rispettoso dell’ambiente in cui vivi e per le persone che ti stanno attorno.

Alcune aziende o famiglie si sono sfaldate perché alcuni componenti tiravano da una parte e altri dall’altra.

Teniamo sempre conto di noi stessi ma anche degli altri. Ti potrei raccontare molte mie vicende personali, che m’hanno portato  a raggiungere i miei obiettivi ma senza tener conto delle persone che mi circondavano. Risultato ? solitudine.

Quindi mi son ripromesso di tenere in giusto conto le persone che mi circondano.

ASPETTO UN TUO COMMENTO QUI SOTTO

 

 

 

 

 

 

 

Come comunicare in modo efficace. 4 modi concreti per comunicare meglio.

Come comunicare in modo efficace: Ci sono parecchie persone che se la raccontano. E molti formatori gli corrono dietro.

Dicono di essere dei maghi della comunicazione, poi vai nelle loro aziende e li vedi lavorare. Ne ho viste parecchie e ogni volta mi viene a mente Cucine da incubo..

Come comunicare in modo efficace

Come comunicare in modo efficace

Poi, molti Clienti e imprenditori che mi riportano corsi pseudoscientifici sulla comunicazione.

Di bugie, noi formatori ne raccontiamo molte.

Eccone una serie.

La prima: È facile comunicare.

Questa è la più grande tra le bugie mai dette. Perché secondo me lo è? Perché viviamo in un’epoca che tiene in poco conto il contenuto è in grande considerazione la forma.

La forma in comunicazione è l’inizio, come vedere una persona ben vestita. Ma se poi non c’è il contenuto, può avere una bella giacca, ma non acchiappa.

La comunicazione, lo dicono i veri studiosi è complessa ed è formata da tante piccole grandi cose. Basta solo pensare al grande libro di Paul Watzlawick che solo a leggerlo ti viene il mal di testa.

Ma da li si deve partire. Dai famosi 5 assiomi. Ti lascio il link al testo.

La seconda: Chi instaura ottime relazioni ha più successo.

L’ho visto scritto e recitato nei moltissimi corsi che ho svolto. La realtà è ben diversa. Per avere successo ci vogliono altre cose, come la chiarezza dell’obiettivo e avere un’ottimo prodotto o argomento.

Di certo aiuta saper instaurare ottime relazioni, ma non basta. Bisogna anche saper convincere della bontà di quello che proponiamo pur mantenendo ottime relazioni.

La terza: Basta fare qualche corsetto.

Come essere produttivo

Come essere produttivo

Magari, non sarei qui dopo 30 anni a studiare tutti i sabati e domeniche. Il mondo cambia e noi con lui recitava un noto saggio. Di certo la struttura comunicativa rimane quella. Ma le persone cambiano e quindi anche i modi di comunicare cambiano.

La quarta: Comunicare è naturale.

Saremo tutti dei geni. In realtà come tutte le arti vanno apprese, approfondite e rinnovate. A tal proposito ti lascio il link ad un testo a dir poco sensazionale che ti aiuterà a vederci chiaro su questo argomento.

E altre bugie a dir poco vergognose, che non sto qua a raccontarti. Le giustificazioni? Dicono che cosi fa tutti e che in fondo comunicare è una cosa che abbiamo dentro.

Infatti i risultati si vedono. Clienti scontenti, dipendenti scontenti, conflitti irrisolvibili. E altre serie di problematiche che sembrano insuperabili. Spero che tu non voglia finire cosi.

Sono insuperabili per chi non ha i metodi giusti o per chi non ha ancora capito che comunicare è un’arte.

Sai che cos’è, son stanco di leggere certe bugie e di sentirle raccontare, tutto in nome di qualche corsetto svolto dall’ultimo arrivato. Se vogliamo diffondere storie, iniziamo a scrivere libri di fantasia.

Ma ecco il mio punto di vista su come possiamo iniziare a comunicare in modo efficace.

Ho 30 anni di esperienza sulle spalle e mi sento di dire questo:

Sei demotivato/a e giù di morale ?

"GRATIS" 4 Video. Scopri come ritrovare motivazione, in soli 2 minuti al giorno e divertendoti.

2341 Iscritti

Inserisci il tuo nome e il tuo indirizzo di posta elettronica e clicca Subscribe.

Hidden Content

Primo: Comunicare è complesso.

Siamo tutti diversi e abbiamo alle spalle situazioni diverse. Partire dalle basi è utile, come e poi secondo me, sperimentare.

Un ottimo testo innovativo e ben fatto sulla comunicazione è il libro di Lucia Giovannini sui colori della personalità. Ecco il link

Secondo: Comunicare è un’arte.

Intesa come continuo miglioramento. Alle volte si sbaglia. Ok l’importante è apprendere. Ti lascio un link ad un testo interessante.

Terzo: Come comunicare in modo efficace. Saper comunicare è per pochi eletti.

Quando parti per un viaggio in alta montagna e inizi il cammino, ti succede di prenderci gusto e di salire sempre più in alto. Il panorama si fa sempre più bello e ci prendi gusto. La comunicazione è la stessa cosa.

Quarto: Come comunicare in modo efficace. Sperimentare

Dopo aver svolto qualsiasi studio o corso ti suggerisco di sperimentare. Lo suggerisco sempre ai miei clienti. Mai credere per partito preso, ma sperimentare tutto. Lo faccio sempre. E’ affascinate.

Quinto: Come comunicare in modo efficace. Aggiornarsi sempre

Il mondo cambia velocemente e ormai aggiornarsi è diventato quasi obbligatorio, altrimenti si va fuori mercato. Sia che tu sia dipendente o libro professionista o manager, è diventato necessario aggiornasi. Alzare l’asticella pian piano di giorno in giorno, ci porta a grandi vette.

Sesto: Come comunicare in modo efficace. Distinguiamo

Come detto in precedenza comunicare è complesso e ci vuole grande accortezza nello sposare una teoria piuttosto che un’altra. Saper distinguere le diverse teorie aiuta molto. Soprattutto sperimentare aiuta a distinguere bene i corsi.

Cosa ne pensi ?

ASPETTO UN TUO COMMENTO

Sei demotivato/a e giù di morale ? GRATIS 4 Video:  Scopri come migliorare la tua vita, in soli 3 minuti al giorno e divertendoti. 2345 Iscritti.

x